Destinazione 2: VALENCIA (SPAGNA)

 

 

A cura di Cosimo Aleo

LA CITTA'

 

Nonostante la sua notevole grandezza, le principali locations di Valencia sono concentrate in 3 aree:

-Il centro, che comprende la moderna Calle Colon (ideale per lo shopping) ed il “centro histórico”, dove si concentrano le maggiori costruzioni artistiche della città.

-La “Ciudad de la Ciencia”, il maestoso e spettacolare complesso architettonico disegnato dall’architetto Santiago Calatrava ed inaugurato nel 1998, che rappresenta adesso la principale attrazione della città di Valencia. Al riguardo, in questa incredibile struttura è possibile visitare principalmente 3 edifici:

1)L’ Oceanografico, l’acquario più grande d’Europa

2)Il Museo della Scienza, un grande museo contenente vari strumenti scientifici interattivi

3)L’ Hemisferic, una grande sala di proiezione di immagini cinematografiche in formato IMAX Dome e di spettacoli audiovisuali prodotti da un modernissimo laser OMNISCAN

L’entrata per i 3 edifici è rispettivamente: 21 euro, 7 euro, 7 euro. Ma in caso di visita completa una entrata da 7 euro viene data in omaggio.

-La “Playa”, un enorme spiaggia dove godere la calda estate Valenciana. Nel periodo estivo rappresenta anche la principale meta della movida espaňola grazie all’apertura di vari locali notturni

 

TRASPORTI

 

Quanto ai mezzi pubblici, con la metropolitana, gli autobus ed il tram è possibile raggiungere senza problemi qualsiasi parte della città. Per la metro non esistono più biglietti cartacei, bensì si ricarica una tessera elettronica da mostrare ai vari tornelli elettronici per accedere alle stazioni. Ogni viaggio costa 75 cent., tranne quello per l’aeroporto che costa 1.40 euro.

Per gli autobus è possibile utilizzare un’altra tessera elettronica (con il costo di 60 cent. a viaggio) oppure fare il biglietto di volta in volta dall’autista. Nel secondo caso però paghereste ogni biglietto 1.30 euro.

 

In ogni caso, vedrete come la maggior parte dei giovani a Valencia si muova in bicicletta. Infatti, grazie alle numerose piste ciclabili e alla notevole larghezza di strade e marciapiedi, la bicicletta rappresenta un modo comodo, economico e sicuro.

Per la notte, eventuali larghe distanze possono essere coperte con i bus notturni (per questi però occorre informarsi prima in internet per vedere esattamente dove andarli a prendere) e soprattutto con i taxi. Questi ultimi girano continuamente in tutta la città e applicano tariffe molto convenienti (quasi impossibile pagare più di 6 euro per uno spostamento dentro la città).

 

IL CLIMA

 

Il clima è quasi identico al nostro, con una temperatura annuale di 17,8°. Qualche differenza è data da una minore quantità di precipitazioni e da un forte vento (il levante) che spesso soffia fortemente sulla città.

 

LA VITA NOTTURNA

 

Se la movida espaňola in generale è famosa per essere superattiva, la vita notturna a Valencia ne rappresenta l’esempio perfetto. La festa ha sempre un inizio ma non ha una fine prestabilita.

In prima serata (dalle 23.30 in poi), si può scegliere se andare a bere in qualche bar o fare botellon per strada (usanza tipica spagnola di comprare delle bottiglie di alcool e bere nelle piazzette o di fronte le discoteche). Verso le 12.30 aprono vari discopub che ti consentono di continuare la serata, magari ballando un po’ e conoscere gente. Verso le 3.00 questi locali chiudono e la gente comincia a spostarsi verso le grandi discoteche che aprono appunto verso le 3.30.

Usciti dalle discoteche nelle mattinate, per chi ancora non è soddisfatto, aprono gli after party che ti consentono di continuare la festa fino a mattina inoltrata.

Tra le principali discoteche, meritano di essere menzionate:

-L’ Umbracle: incredibile discoteca all’interno della città della scienza. E’ attiva soltanto nella stagione estiva, mentre di inverno rimane aperto solamente il piano inferiore con il nome “Mya”

-Las Animas del Puerto, enorme disco a due passi dalla spiaggia. Aperta tutto l’anno con un pista aggiuntiva in una grande terrazza in estate

-Mirror, Pacha, Indiana, belle discoteche al chiuso, mete ideali per le serate invernali.


LAS FALLAS

 

Se già Valencia possa sembrare “Loca” così com’è, dal 14 al 19 di Marzo il concetto di delirio entra a far parte della definizione della città. In questo periodo, infatti, ha luogo la festa della città (chiamata appunto Las Fallas) durante la quale Valencia diventa teatro di un party no-stop, caratterizzata da spettacoli continui durante il giorno, e feste con musica e alcool in ogni angolo della città durante la notte. Il tutto agevolato dalla chiusura di tutte le scuole e università e gran parte degli uffici.

LO STATUS ERASMUS

 

Valencia è sicuramente tra le prime (se non addirittura la prima) città in Europa con il maggior numero di studenti Erasmus. Questo facilita notevolmente la possibilità per ciascun studente erasmus di conoscere gente e fare amicizie. Per di più, vi sono numerose associazioni Erasmus, ufficiali e non, che organizzano continuamente feste, meeting e viaggi, facilitando ancor di più gli Erasmus a sfruttare al massimo questa fantastica esperienza a Valencia.

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Giorgio (martedì, 24 agosto 2010 23:53)

    Ci sono stato in vacanza è una città stupenda

  • #2

    antonio (lunedì, 27 settembre 2010 12:24)

    stupenda...una città dove vivere...
    peccato i troppi italiani...

PAGINA ITALIANA

ENGLISH PAGE:

Follow our guide-lines and you won't get lost in the beginning of your experience

Get a flat in the city-center at local prices

Info about parties,

activities and pictures

The craziest party of the year
The craziest party of the year
Teatro Massimo
Teatro Massimo

Beautiful pictures and info about the city

Info about the most known clubs of the city-center

Cannoli
Cannoli

Discover some tasty specialties from our region

Videos of the past years by other International students

Videos of some typical Sicilian song

EXTERNAL LINKS:

OUR FRIENDS: