SEQUESTRO PREVENTIVO DEL BLOW UP, UNA MISURA INACCETTABILE!

 

 

A cura di Davide Rivituso

L'ingresso del circolo Blow Up
L'ingresso del circolo Blow Up

Da anni tale circolo ARCI, aperto nel lontano 2001, rappresenta un punto di incontro per molti giovani, un centro di aggregazione nel pieno centro di Palermo: tra le tante attività svolte, il Blow Up ospita gratuitamente ARCIGAY (che proprio lì ha uno sportello di consulenza psicologica e legale per persone LGBT in difficoltà), un'associazione di assistenza e consulenza agli immigrati.

Inoltre, il circolo è sempre stato a disposizione per proiezioni di video, presentazioni di libri e riviste, iniziative per i migranti, per la legalità e mille altre cose.

Oltre alla parte artistica, con concerti, spettacoli ed iniziative di tutti i tipi, collaborando attivamente alla presentazione della festa democratica del 2010 a Villa Giulia, nonchè all'iniziativa pride Sicilia 2010.

 

L'OPINIONE DI RITA BORSELLINO:

 

L'onorevole Rita Borsellino ha commentato con amarezza la notizia del sequestro preventivo del Blow Up:

 

"Da anni tale circolo ARCI, aperto nel lontano 2001, rappresenta un punto di incontro per molti giovani, un centro di aggregazione nel pieno centro di Palermo: tra le tante attività svolte, il Blow Up ospita gratuitamente ARCIGAY (che proprio lì ha uno sportello di consulenza psicologica e legale per persone LGBT in difficoltà), un'associazione di assistenza e consulenza agli immigrati.

Inoltre, il circolo è sempre stato a disposizione per proiezioni di video, presentazioni di libri e riviste, iniziative per i migranti, per la legalità e mille altre cose.

Oltre alla parte artistica, con concerti, spettacoli ed iniziative di tutti i tipi, collaborando attivamente alla presentazione della festa democratica del 2010 a Villa Giulia, nonchè all'iniziativa pride Sicilia 2010".

 

LA NOTA DI "SINISTRA ECOLOGICA E LIBERTA'"

 

“Sinistra Ecologia e Libertà esprime la piena e totale solidarietà e vicinanza a quanti stanno difendendo il Blow UP minacciato da un’ assurda e sproporzionata azione di sequestro preventivo.” Lo dichiara Sergio Lima coordinatore provinciale del Partito di Nichi Vendola, che continua. “ In una città coma la nostra che ha un disperato bisogno di luoghi liberi di partecipazione  e socialità chiudere uno spazio come il Blow Up si configura come un vero e proprio crimine contro Palermo. Come SEL chiediamo  al Prefetto di Palermo di attivarsi immediatamente perché Palermo possa non perdere un luogo, non solo fisico,  cosi importante e da sempre in prima fila nella lotta contro la Mafia ed il Malaffare. Lo stesso auspicio viene ,anche, dal Congresso Nazionale di SEL attualmente in corso a Firenze dove verrà approvato un ordine del giorno in tal senso”.


L'OPINIONE DEGLI "AMICI DEL BLOW UP":

 

Il gestore del circolo, Manfredi Lombardo, ha commentato ironicamente:

"adesso che noi ce ne andiamo Palermo è una città sicura, godetevela..."


Secondo l'opinione di Nicola Di Marco, uno dei giovani più attivi all'interno del circolo negli ultimi anni:

"chi ha preso tale decisione è un pazzo criminale, antiliberale e contro ogni forma di cultura ed aggregazione giovanile in questa città. La chiusura del Blow Up è un fatto di una gravità sconcertante ed è solo la punta dell'iceberg. Viviamo in una città in cui si chiudono i centri di aggregazione, si arrestano i ragazzini che manifestano davanti scuola e di contro non si ha una parvenza di piano di sviluppo della città, e forse è meglio perchè quando fanno delle cose possiamo giurarci, c'è qualche clientela o qualche tangente sotto..."

Un altro ragazzo del gruppo storico del Blow up, Gabriele Pedone, ha dichiarato:

"è evidente che un locale come un circolo ARCI, è scomodo in pieno centro storico, può portare la cittadinanza a pensare con la propria testa, invece, a chi considera questa zona solamente una barca di voti e clientelismi, non va bene".


IL MOTIVO DEL SEQUESTRO:


Il blow up è stato accusato di aver fatto entrare un paio di non tesserati la sera del 7 Maggio 2010, la cosa strana è che durante il sopralluogo di polizia svoltosi quella sera nessun controllo di tesseramento è stato effettuato.

Una serata all'insegna dell politica universitaria, vicino alla data delle elzioni universitarie di metà maggio.

Normalmente in questi casi scatta un semplice multa con un avviso a rispettare le regole, in questo caso è scattato un sequestro preventivo (dopo 6 mesi di sospensione) che non si capisce a cosa possa essere dovuto.

Vi aggiorneremo su questa vicenda appena possibile.

L'unica cosa che ci resta da fare è protestare e organizzare un sit-in lunedì mattina, contro questa decisione ridicola!

A meno che non arrestino anche noi oltre ai ragazzini che manifestano davanti alle scuole...

Scrivi commento

Commenti: 19
  • #1

    Davide (venerdì, 22 ottobre 2010 18:21)

    inaccettabile!!

  • #2

    ciscofag (venerdì, 22 ottobre 2010 21:34)

    inaccettabile come il perché non si citi a cosa è dovuta la chiusura. non è che il magistrato si alza la mattina e dispone sequestri preventivi a muzzo.

  • #3

    Giuseppe (venerdì, 22 ottobre 2010 22:23)

    I ragazzi del blow up non hanno ancora comunicato le motivazioni del sequestro, detto questo guardare il dito che punta la luna è sempre una cosa triste...

  • #4

    Alessandra (sabato, 23 ottobre 2010 02:58)

    @ciscofag : sei veramente un 'ignorante, non sai che un sequestro preventivo viene disposto dal gip su richiesta del pm, ma senza aver sentito le parti, cioè esclusivamente sulla relazione della polizia......almeno questo come sbirro lo dovresti sapere....

  • #5

    Antonio (sabato, 23 ottobre 2010 03:00)

    tutta la mia solidarietà al blow up e ai valorosi giovani che lo hanno creato e difeso in una città di mafiosi e omertosi forza ragazzi RESISTERE !!!!!!!!!

  • #6

    milo paterno' (sabato, 23 ottobre 2010 04:50)

    non vorrei essere troppo di parte....se il barcollo oggi ha una storia,lo deve anche grazie all' esperienza maturata all'interno del blow up....purtroppo a palermo i luoghi (onesti)di aggregazione giovanile vengono subito etichettati come luoghi di incontro di delinquenti (giovani con un proprio cervello critico) che possono guastare la politica corrotta di questa città!!!!!!!!!!!STATE ATTENTI NOI GIOVANI E NON PIU' GIOVANI NON CI FAREMO MAI SCHIACCIARE DA QUESTA POLITICA CORROTTA......MANFREDI NON MOLLARE MAI...IO IN PRIMA PERSONA SARO' AL TUO FIANCO....MILO PATERNO'(PER CHI LO VOLESSE SAPERE....PRESIDENTE DI UN CIRCOLO ARCI COME IL TUO!!!!

  • #7

    resistere (sabato, 23 ottobre 2010 12:13)

    Scusate l'ignoranza, ma è reato non fare entrare due tesserati al circolo?

  • #8

    Davide (sabato, 23 ottobre 2010 12:27)

    è proprio questo il punto!
    I circoli ARCI dovrebbero tesserare tutti i propri frequentatori, ma normalmente se non si tessera qualcuno e c'è un controllo esso non rappresenta un reato, ma dovresti pagare un semplice sanzione amministrativa.
    In questo caso il sequestro preventivo è assolutamente qualcosa di esagerato!
    Ma si capisce che quando un circolo o un locale va contro l'interesse nei grandi, in primis dal punto di vista politico, da fastidio e si cerca qualsiasi scusa per sopprimerlo

  • #9

    MaMiSpiegate (sabato, 23 ottobre 2010)

    in che modo questo circolo BlowUp è cosi anti- ? tutta sta gente che pensa con la propria testa io li mica ce l'ho mai vista. sembrate piu che altro un ammasso di pecore nelle sere di riposo lontane dai propri cani da pastore.
    senza offese eh.
    se mi spiegate cosa ha fatto per questa città mi fate un favore.
    questo non significa che gli sbirri possono sequestrare.
    Solo vorrei capire cosa si fa li di cosi grandioso che non sono mai riuscito a percepire.
    ciao.

  • #10

    alessandro sorrentino (sabato, 23 ottobre 2010 14:47)

    Il controllo avviene il 7 Maggio e il "Sequestro preventivo" il 25 Ottobre. Questo la dice lunga sul reale obbiettivo della NS. carissima "Pubblica Sicurezza" ! Se fosse stato chiuso a Giugno il Blow Up non avrebbe subito un grave danno alla sua attività, i tempi burocratici per ottenere il dissequestro variano dalle 2 alle 5 settimane, quindi per fare un danno più grande il circolo andava sequestrato in un periodo di piena attività... Il tempismo è perfetto se la vediamo sotto quest'aspetto, peccato che tutto ciò non abbia NULLA a che fare con le RAGIONI DI PUBBLICA SICUREZZA che sono alla base del provvedimento...
    Credo che la riflessione dovrebbe essere finalmente fatta su questo.

  • #11

    daniela (sabato, 23 ottobre 2010 16:16)

    Il Blow Up ospita gratuitamente arcigay (che proprio lì ha uno sportello di consulenza psicologica e legale per persone LGBT in difficoltà), ed un'associazione di assistenza e consulenza agli immigrati.
    Il circolo è sempre stato a disposizione per proiezioni di video, presentazioni di libri e riviste, iniziative per i migranti, per la legalità e mille altre cose. Inoltre concerti, spettacoli ed iniziative di tutti i tipi (tra cui unn paio per il pride Sicilia 2010). Ha fatto molto per questa città, non si può negare.

  • #12

    Federico (sabato, 23 ottobre 2010 16:27)

    solo a palermo ci capitano ste cose.. e basta ribelliamoci!! il fascismo dilaga in città e ci chiudono pure il blow?? mah..

  • #13

    Tony Troja (sabato, 23 ottobre 2010 16:30)

    Se posso fare qualcosa, contate su di me. 328/4171641.

  • #14

    nori (domenica, 24 ottobre 2010 11:40)

    ma è assurdo!!! fossero stati motivi di inagibilità! ma per 2 tessere manco controllate! uff!!! dovessero sorgere altri cavilli in merito di edilizia lascio la mia mel hono78@libero.it ! mi occupo anche di ste cose. IN BOCCA AL LUPO RAGà!

  • #15

    sergio (domenica, 24 ottobre 2010 14:52)

    manfri ti conosco come un uomo che non si arrende mai...ma non mi deludere e porta avanti le tue idee

  • #16

    Davide (domenica, 24 ottobre 2010 17:15)

    forza Manfredi, siamo tutti con te!

  • #17

    marco (domenica, 24 ottobre 2010 19:34)

    il reato è far pisciare i portoni alle famiglie vomitare tra le macchine rompere bottiglie fino alle 3 del mattino nella piazza ecc ecc ecc e molta di questa gente esce proprio da li!...

  • #18

    Marianna Savio (domenica, 24 ottobre 2010 20:02)

    La notizia dei due non tesserati è solo una grande balla. La motivazione VERA è che viviamo in un Paese di fascisti, omertosi e regrediti.

  • #19

    lorenzo (domenica, 24 ottobre 2010 20:17)

    purtroppo a palermo no cresce ne erba e neanche lavuru parola sicula ma le forze dell ordine non vedono che la citta è inginokkio

PAGINA ITALIANA

ENGLISH PAGE:

Follow our guide-lines and you won't get lost in the beginning of your experience

Get a flat in the city-center at local prices

Info about parties,

activities and pictures

The craziest party of the year
The craziest party of the year
Teatro Massimo
Teatro Massimo

Beautiful pictures and info about the city

Info about the most known clubs of the city-center

Cannoli
Cannoli

Discover some tasty specialties from our region

Videos of the past years by other International students

Videos of some typical Sicilian song

EXTERNAL LINKS:

OUR FRIENDS: